Anchilosi dell'articolazione temporomandibolare (ATM): classificazione (ossa, fibrosa), eziologia, trattamento chirurgico

anchilosi dell'ATMAnchilosi articolazione temporo-mandibolare - violazione della sua mobilità con limitazione totale o parziale.

Lo sviluppo della patologia è influenzato dalla fusione fibrosa o ossea delle superfici articolari. Data la gravità della malattia, può essere necessario un trattamento conservativo o chirurgico.

Contenuto

  • Cause di anchilosi dell'articolazione temporomandibolare
  • Classificazione dell'ATM
  • Sintomi e diagnosi
  • Metodi di trattamento per l'anchilosi dell'ATM
    • conservatore
    • operativo
  • Prevenzione e prognosi

Cause di anchilosi dell'articolazione temporomandibolare

L'eziologia della malattia può essere primaria e secondaria. In quest'ultimo caso, il verificarsi di alterazioni anchilosanti è influenzato da altre condizioni primarie che si sviluppano in questo aree: infiammazione purulenta dell'articolazione, processi necrotici nell'apparato osseo, malattie dell'orecchio interno purulento carattere.

Nella storia della malattia nei bambini e negli adolescenti, si parla più spesso dell'origine infettiva dell'anchilosi dell'ATM. Ciò è dovuto all'ingresso di agenti patogeni infettivi nel flusso sanguigno, che è diventato la fonte dell'insorgenza di processi purulenti negli organi e nell'apparato articolare.

instagram viewer

L'infezione nel sangue negli adulti si verifica sullo sfondo di un processo infettivo concomitante, ad esempio scarlattina, difterite, gonorrea. Tra le fonti di patologia negli adulti c'è lo sviluppo della patologia primaria nelle ossa o nelle articolazioni adiacenti (cervicale, toracica).

Meno spesso, l'anchilosi si verifica dopo un fattore traumatico, che ha comportato la fusione delle sue superfici. Ad esempio, con un colpo diretto all'articolazione temporomandibolare, Frattura dell'osso, sanguinamento, sviluppo di emartro.

La malattia nei neonati può verificarsi dopo un travaglio grave, durante il quale sono state utilizzate pinze mediche. Spesso, lo sviluppo della malattia è influenzato da altre malattie croniche che si verificano in questo dipartimento o nelle aree vicine.

Classificazione dell'ATM

L'anchilosi dell'ATM ha diverse varietà. Ad esempio, per eziologia si distinguono malattie congenite e acquisite. L'anchilosi di natura congenita viene raramente diagnosticata. Nella maggior parte dei casi, procede con altre anomalie anatomiche in quest'area.

Data l'origine della malattia, l'anchilosi può essere suddivisa in infettiva - circa il 90% di tutti i casi e post-traumatica - 7% (lavoro di S.A. Yasonov, D.T. Rabiev, A.V. Lopatin "Combinazione di artroplastica e allungamento per distrazione della mandibola nel trattamento di bambini con anchilosi dell'articolazione temporomandibolare«). Il primo si sviluppa sullo sfondo di un altro processo purulento o infettivo. Il secondo è dovuto a danni meccanici all'articolazione.

Sulla base dell'area di localizzazione dei cambiamenti patologici, la malattia è divisa in unilaterale e bilaterale. La maggior parte dei casi è unilaterale. L'anchilosi bilaterale è meno comune - quando i cambiamenti colpiscono ugualmente i lati destro e sinistro del viso.

Considerando il tipo di alterazioni, si distinguono anchilosi ossea e fibrosa dell'ATM. Con quest'ultimo, il tessuto connettivo si forma nello spazio, che è formato dalle superfici articolari. Il paziente è in grado di muovere la mascella, ma non completamente. Questo provoca dolore. Un'immagine a raggi X mostra un netto restringimento dello spazio articolare.

L'anchilosi ossea dell'ATM è caratterizzata da una completa limitazione della mobilità dell'area interessata e non vi è sintomatologia dolorosa. In questo caso, c'è una fusione completa delle superfici ossee. C'è tessuto osseo nello spazio che non può essere visto su una radiografia.

Sintomi e diagnosi

Le manifestazioni cliniche caratteristiche dell'anchilosi che si verificano nell'articolazione temporomandibolare sono l'incapacità (in tutto o in parte) di aprire la cavità orale. In questo caso, la parola e la masticazione sono compromesse.

Se si sviluppa anchilosi fibrosa, c'è una progressione graduale del processo patologico. Con il progredire della malattia, il livello di apertura della bocca diminuisce. Alla palpazione, c'è una diminuzione della mobilità delle teste. Sulla radiografia, lo spazio tra le superfici dell'articolazione è ridotto in modo non uniforme, il che non è nemmeno tracciato in alcune aree.

L'anchilosi ossea colpisce una o entrambe le articolazioni. Un processo unilaterale è caratterizzato da uno spostamento della mascella inferiore sul lato con una lesione. Alla palpazione dell'articolazione, puoi vedere che le sue teste sono immobili. Se si sviluppa un processo bilaterale, la base del corpo e i rami della mascella inferiore si accorciano. La parte del mento affonda, viene violata mordere, si sta sviluppando distopia (errata posizione anatomica dei denti).

Se si riscontrano sintomi allarmanti, soprattutto se è impossibile aprire completamente la bocca, si raccomanda consultare un medico che prescriverà le misure diagnostiche necessarie e, in base ai loro risultati, consegnerà la finale diagnosi.

Prima di tutto, viene eseguito un esame primario dell'articolazione temporomandibolare, quindi vengono prescritti ulteriori studi:

  • raggi X;
  • risonanza magnetica e computerizzata;
  • analisi ecografica;
  • elettromiografia dei muscoli masticatori;
  • artrografia a contrasto;
  • ortopantomografia.

L'analisi differenziale dell'anchilosi viene eseguita con una neoplasia tumorale (benigna o maligna), la presenza di un corpo estraneo (compreso il periodo post-traumatico), alterazioni della cicatrice nei tessuti molli, ossificazione miosite.

anchilosi bilaterale

anchilosi bilaterale dell'ATM: a - aspetto; b - restrizione dell'apertura della bocca; c - ortopantomografia

Metodi di trattamento per l'anchilosi dell'ATM

Quale trattamento è necessario in un caso particolare viene determinato tenendo conto della gravità dei cambiamenti patologici, delle caratteristiche della condizione primaria e della salute generale.

conservatore

Nella fase iniziale dello sviluppo della patologia, è possibile un trattamento conservativo. In questo caso vengono prescritte iniezioni articolari di idrocortisone. La durata della terapia è di 6 iniezioni, somministrate 1-2 volte a settimana. In futuro, viene prescritto un trattamento assorbibile utilizzando i farmaci Lidase, Hyaluronidase.

Nelle prime fasi vengono prescritte procedure di fisioterapia - elettroforesi con farmaci per accelerare la rigenerazione dei tessuti cartilaginei, ultrasuonoterapia, fonoforesi.

operativo

L'intervento chirurgico viene eseguito in una fase avanzata, in presenza di un quadro clinico pronunciato, quando la malattia impedisce a una persona di condurre una vita normale, mangiare, parlare.

Durante l'intervento, viene praticata un'incisione cutanea sulla parete anteriore dell'arricciatura dell'orecchio, proseguendo fino all'articolazione temporomandibolare. Il vantaggio di tale chirurgia dal lato estetico: nel periodo postoperatorio rimane una cicatrice appena percettibile con una lunghezza non superiore a 3-4 mm, situata sul lato esterno dell'orecchio.

L'intervento chirurgico viene utilizzato quando è necessario ricostruire parte dell'articolazione o l'intera area. Dopo l'eliminazione del sito di fusione, vengono prese misure preventive per ridurre il rischio di recidiva della patologia, ad esempio sutura di tessuti autogeni (orecchio o cartilagine costale) con separazione in silicone delle superfici articolari membrana.

Prevenzione e prognosi

Le misure preventive si dividono in primarie e secondarie. I primi mirano a prevenire lo sviluppo, i secondi a prevenire il ripetersi della malattia.

La prevenzione primaria è la seguente:

  • selezione precoce di un ostetrico-ginecologo, un medico che conduce una gravidanza, che frequenta corsi speciali in preparazione al parto, che elimineranno il trauma alla nascita in un bambino;
  • prevenzione delle lesioni all'articolazione temporomandibolare, trattamento responsabile artrite e artrosi dell'ATM;
  • terapia tempestiva di provocare patologie di eziologia infettiva e infiammatoria.

La prevenzione secondaria è:

  • trattamento competente, scelta di un medico qualificato;
  • rispetto delle raccomandazioni e delle nomine di uno specialista per il periodo di terapia;
  • completamento completo del percorso riabilitativo;
  • visite periodiche dal medico per monitorare lo stato di salute dopo aver subito il trattamento.

Se il trattamento della malattia non viene avviato in tempo, si sviluppano gravi deformità nello scheletro facciale, si nota l'emergere di disturbi funzionali persistenti.

Sulla base della stragrande maggioranza delle revisioni di coloro che sono stati sottoposti a intervento chirurgico per il trattamento chirurgico dell'anchilosi dell'articolazione temporomandibolare destra, si può concludere che la prognosi è favorevole.

Dopo un'adeguata terapia completa dell'anchilosi dell'ATM, è possibile normalizzare il funzionamento della mandibola e ripristinare l'aspetto estetico del viso. Tuttavia, anche dopo il successo del trattamento, il rischio di recidiva della malattia non è escluso.

Pertanto, se si verificano sintomi allarmanti, non dovresti automedicare, ma dovresti consultare immediatamente un medico.

Il sito è solo a scopo informativo. Non automedicare in nessun caso. Se scopri di avere sintomi di malattia, contatta il medico.

  • Oct 28, 2021
  • 29
  • 0