Cisti ovarica: caratteristiche chiave del trattamento

How to effectively deal with bots on your site?

Secondo le statistiche, ogni decima donna nel nostro paese subisce un trattamento chirurgico di una cisti ovarica. Inoltre, nella stragrande maggioranza dei casi (fino al 90%), tali neoplasie sono benigne, il che consente di utilizzare i metodi più delicati per la loro rimozione.

Cisti ovarica: caratteristiche chiave del trattamento

Cosa dovrebbe sapere un paziente di un'operazione di cisti ovarica?

  1. Il trattamento chirurgico è giustificato solo se ci sono segni di malignità o se terapia conservativa (il più delle volte - farmaci ormonali + farmaci antinfiammatori non steroidei) non ha portato risultati dopo tre cicli mestruali dal momento rilevamento di cisti. Esiste una cosa come le cisti ovariche funzionali: è così che vengono chiamate le formazioni simili a tumori, che si formano durante il ciclo mestruale e si autodistruggono entro uno a tre mesi. Prima di decidere su una procedura chirurgica, dovresti assicurarti che la neoplasia rilevata non sia funzionale.
  2. La laparoscopia è considerata il gold standard per il trattamento di questa patologia. Questo metodo ti consente di fare a meno di danni massicci ai tessuti sani, grandi perdite di sangue e formazione di cicatrici postoperatorie ruvide in futuro. Dopo la laparoscopia, non c'è praticamente dolore, la donna inizia ad alzarsi presto e mangia, torna rapidamente alla sua solita vita. Allo stesso tempo, il rischio di sviluppare malattie adesive e interruzione del sistema riproduttivo diventa nullo. Spesso
    instagram viewer
    cisti ovarica rimosso per via laparoscopica attraverso piccole punture (fino a 15-20 mm) della parete addominale. Ma alcuni specialisti - ad esempio il chirurgo Konstantin Puchkov - eseguono questa operazione attraverso la porta, che è installata nell'anello ombelicale, o attraverso il fornice posteriore della vagina. Allo stesso tempo, anche i piccoli segni non rimangono sullo stomaco.
  3. Se una donna prevede di avere figli in futuro, deve essere presa ogni precauzione per ridurre il danno all'ovaio. Secondo la testimonianza, il medico può prescrivere un'analisi per l'ormone anti-Müller, che mostrerà se il numero di follicoli, cioè uova immature, in una donna è notevolmente diminuito al momento dell'operazione. La fornitura di follicoli è già prevista durante il periodo di sviluppo intrauterino del corpo femminile, pertanto un grave danno al tessuto ovarico può influire negativamente sulla fertilità. Un'alternativa all'operazione standard è l'enucleazione - esfoliazione del contenuto della cisti, o la sua attenta escissione (resezione), seguita dall'incollaggio, anziché dalla sutura, del sito di incisione. È imperativo che il medico scelga il metodo di trattamento ottimale in base alle caratteristiche e ai desideri di salute del paziente.
  4. Quando c'è il rischio che una cisti sia maligna, il chirurgo dovrebbe agire per ridurre al minimo il rischio di diffusione delle cellule tumorali. Uno dei modi per aumentare la sicurezza dell'operazione è immediatamente dopo la rimozione, posizionare la formazione in un contenitore di plastica sterile e, già in questa forma, rimuoverla dalla cavità pelvica.
  5. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla prevenzione delle aderenze nel periodo postoperatorio. Oltre all'attività precoce, la prevenzione della formazione di aderenze è facilitata dall'uso di gel e barriere speciali, che vengono introdotti nella cavità pelvica durante l'operazione. La prevenzione della malattia adesiva può prevenire molti problemi, come quelli cronici il dolore pelvico o la rottura degli organi pelvici, quindi, è di grande importanza per la salute pazienti.

Le informazioni e i materiali su questo sito sono forniti solo a scopo informativo. Non dovresti fare affidamento sulle informazioni in sostituzione di consigli, assistenza o trattamenti medici professionali effettivi.

  • Oct 31, 2021
  • 86
  • 0