Atresia vaginale: cause, segni, diagnosi, codice ICD

Contenuto

  • 1 Cos'è l'atresia vaginale
  • 2 Cause di atresia vaginale
  • 3 Sintomi di atresia vaginale
  • 4 Diagnostica
  • 5 Trattamento dell'atresia vaginale
  • 6 Possibili complicazioni e conseguenze
  • 7 Misure preventive e previsioni
  • 8 Conclusione

L'atresia vaginale è un fenomeno patologico, che è un'infezione del suo lume con il tessuto connettivo. Esistono diverse forme e tipi di questa diagnosi, in particolare può essere sia primaria, congenita che secondaria, acquisita a seguito di alcuni fattori negativi. Secondo la sua distribuzione, l'atresia può essere sia completa che parziale, più spesso il terzo inferiore della vagina. È un ostacolo meccanico all'inizio della gravidanza e del parto e rende anche difficile o blocca completamente il deflusso del sangue mestruale.

Cos'è l'atresia vaginale

L'atresia vaginale è una diagnosi ginecologica comune con il codice ICD N89.5. Con questa malattia, c'è una crescita eccessiva delle pareti canale cervicale con tessuto fibroso, mentre tutti gli organi del sistema riproduttivo - la cervice e la cavità uterina, le ovaie - continuano correttamente funzione.

instagram viewer

A seconda della forma, la ginecologia clinica distingue i seguenti tipi di atresia:

  1. Completo: l'intera cavità vaginale è ricoperta di vegetazione.
  2. Parziale: fusione delle pareti nella sezione superiore, centrale o inferiore (terzo inferiore).
Atresia vaginale: terzo inferiore, sintomi, trattamento

Se sono presenti buchi nelle partizioni formate nella vagina, parlano di atresia fistolosa

Importante! L'atresia come malattia non è considerata troppo comune; su 10.000 pazienti, viene diagnosticata in 2-3.

Cause di atresia vaginale

Le cause della malattia dipendono dalla sua forma e dalla localizzazione della patologia. Ad esempio, l'atresia primaria o congenita risulta dalla malformazione dei dotti mulleriani che non si fondono con il seno uroteginale. Ciò è facilitato da vari fattori avversi sotto forma di malattie sessualmente trasmissibili che colpiscono durante lo sviluppo fetale:

  • tricomoniasi;
  • micoplasmosi;
  • herpes genitale;
  • HPV;
  • ureaplasmosi.

Il secondo tipo di atresia è secondario o acquisito, è promosso dai seguenti fenomeni:

  • processi infiammatori negli organi pelvici - colpite, vaginite;
  • trauma alla nascita della vagina;
  • interventi chirurgici senza successo;
  • procedure mediche complicate;
  • lavaggi con una soluzione disinfettante concentrata.

Lo sviluppo dell'atresia è spesso facilitato da infezioni veicolate dal paziente in tenera età. Questi includono scarlattina, difterite, parotite.

Sintomi di atresia vaginale

L'atresia del terzo inferiore della vagina ha un quadro sintomatico simile a qualsiasi altra localizzazione della patologia. I segni di adesione dipendono anche esclusivamente dal tipo di malattia. Nell'atresia primaria si osservano i seguenti sintomi:

  1. Durante il periodo del menarca, le ragazze non hanno sanguinamento mestruale esterno, ma ci sono regolari dolori alla trazione nell'addome inferiore.
  2. A seconda della posizione della fusione delle pareti, si verifica l'accumulo di sangue mestruale, che porta all'allungamento della vagina, delle tube di Falloppio e dell'utero. Di conseguenza, questo porta alla comparsa di ematocolpi, ematosalpinge ed ematometro. In quest'ultimo caso, oltre al dolore, è possibile la perdita di coscienza.
  3. Il disturbo congenito può essere diagnosticato nei neonati ed è solitamente associato all'ansia del bambino dovuta alla difficoltà a urinare.

L'atresia secondaria, che di solito si verifica sullo sfondo di precedenti infezioni o manipolazioni mediche senza successo, è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • mancanza di deflusso di sangue mestruale;
  • dolore tirante e doloroso nell'addome inferiore;
  • dolore durante il rapporto si osserva con atresia parziale, ad esempio, del terzo inferiore della vagina.

Come sintomo pericoloso di atresia secondaria, può agire lo sviluppo di malattie come peritonite, pelvioperitonite, rottura della cavità uterina.

Atresia vaginale: terzo inferiore, sintomi, trattamento

Se l'atresia del terzo inferiore della vagina si è verificata durante la gravidanza, questo pone il decorso fisiologico del parto

Con la forma fistola della malattia, è possibile allegare infezioni che portano alla formazione di pus. Quest'ultimo, a sua volta, si riversa nella cavità addominale, causando una minaccia per la vita del paziente.

Diagnostica

I seguenti metodi di ricerca sono scelti come misure diagnostiche per determinare la fusione delle pareti della vagina, nonché il tipo e il tipo di atresia:

  1. Esame ginecologico primario sulla sedia, durante il quale il medico può determinare la presenza di ematocolpo, che sporge dallo spazio genitale sotto forma di una formazione a cupola. L'esecuzione di un esame retto-addominale consente di rilevare le condizioni dell'utero e delle tube di Falloppio, che possono essere posizionate in alto, ingrandite e dolorose. Con l'aiuto del sondaggio, il medico determina la localizzazione della fusione, la profondità della vagina, che è un'informazione preziosa per pianificare ulteriori interventi di chirurgia plastica.
  2. Prendendo uno striscio dalla cavità vaginale per i test di laboratorio. Questa analisi assicurerà che la terapia antibiotica sia necessaria quando le infezioni sono allegate.
  3. Ultrasuoni degli organi pelvici, che ti permetteranno di determinare visivamente la presenza di un ematometro, un pirometro, una piosalpinge e scoprirne le dimensioni. Se sono troppo piccoli, ha senso eseguire una risonanza magnetica degli organi pelvici.

La ginecologia moderna utilizza la vaginografia e la laparoscopia diagnostica come metodi di ricerca aggiuntivi. In presenza di piuria o ritenzione acuta, è necessario sottoporsi a un esame da parte di un urologo. Ciò è particolarmente vero con i segni di una forma fistola.

Trattamento dell'atresia vaginale

Il trattamento dell'atresia del terzo inferiore della vagina è inteso solo come un intervento chirurgico. Solitamente si tratta di una vaginoplastica, che prevede:

  • eliminazione della fusione della cavità vaginale con tessuto fibroso;
  • ripristino della pervietà del tratto genitale.

Un momento obbligatorio durante l'operazione è l'apertura del setto vaginale formato, nonché lo svuotamento dell'ematocolpo o degli ematometri formati attraverso il canale cervicale. Dopo il rilascio, è richiesta la sanificazione obbligatoria della cavità con antisettici, nonché l'asportazione completa delle partizioni.

Come risultato dell'intervento chirurgico, si forma una ferita, i cui bordi sono suturati con catgut, che consente non solo di ottenere la pervietà, ma anche di ripristinare la forma della vagina.

Atresia vaginale: terzo inferiore, sintomi, trattamento

Nell'ultima fase, un tampone imbevuto di olio di vaselina sterile viene inserito nel canale cervicale.

Se l'accumulo di sangue è già passato nelle tube di Falloppio, è necessario eseguire un'operazione per rimuovere l'ematosalpinge attraverso la cavità addominale. Un prerequisito per la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico è la terapia antibiotica. Dopo il periodo di recupero, alla donna vengono mostrati esami regolari da un ginecologo e una vita sessuale attiva.

Importante! Se c'è una minaccia di re-atresia del terzo inferiore della vagina, il bougienage viene eseguito periodicamente.

Possibili complicazioni e conseguenze

Tra le complicazioni che causano l'atresia vaginale, le più comuni sono:

  • infezioni ascendenti, soprattutto in presenza di una fistola;
  • sepsi;
  • peritonite;
  • rifusione delle pareti della vagina, loro adesione.

Se è presente una complicazione infettiva, questa è irta del rilascio di sangue infetto nella regione peritoneale, che porta allo sviluppo della peritonite. Conseguenze pericolose minacciano la fusione delle pareti vaginali in presenza di ostruzione delle tube di Falloppio. Ciò può portare alla rottura dell'utero, il cui intero contenuto verrà rilasciato anche nella cavità addominale.

L'atresia gonfia minaccia di ferite accidentali nell'utero, nella vescica o nel retto.

Un avvertimento! Come possibile complicanza, si può considerare l'adesione delle pareti della vagina, l'eccessiva cicatrizzazione, che spesso causa atresia ricorrente.

Misure preventive e previsioni

Per ridurre il rischio di atresia primaria nelle donne durante il periodo di gestazione, è importante che il corso della gravidanza avvenga sotto la costante supervisione di un ginecologo. Ciò preverrà ed escluderà lo sviluppo di eventuali patologie intrauterine. Ciò è particolarmente vero per possibili problemi con il background ormonale, in alcuni casi è necessario un ciclo di farmaci appropriati.

Per escludere le infezioni sessuali, che spesso causano lo sviluppo di atresia secondaria, è importante sottoporsi periodicamente a test per la presenza di malattie sessualmente trasmissibili. Ciò è particolarmente vero durante la gravidanza, quando una donna è soggetta a malattie sessualmente trasmissibili.

Come misure per la prevenzione dell'atresia acquisita, sono necessari:

  • visita regolare da parte di un ginecologo;
  • ecografia programmata, test;
  • trattamento tempestivo delle malattie degli organi pelvici;
  • precisione durante una visita medica degli organi genitali;
  • gestione non traumatica del parto fisiologico;
  • prevenire interventi meccanici nei genitali, non impegnarsi nell'autosomministrazione di farmaci.
  • rifiuto di fare la doccia senza l'assenza di necessità urgenti.

In presenza di patologie ginecologiche nelle ragazze in tenera età, è anche importante visitare regolarmente un medico, che aiuterà a prevenire l'adesione e la fusione delle pareti della vagina.

Conclusione

L'atresia vaginale, indipendentemente dalla localizzazione nel terzo superiore, medio o inferiore, è la formazione di partizioni dal tessuto fibroso. La patologia richiede un intervento chirurgico obbligatorio, nonché misure competenti per prevenire le ricadute. L'atresia secondaria e primaria è causata da vari motivi, tuttavia, se non adeguatamente trattata, può causare conseguenze negative e pericolose.

Le informazioni e i materiali di questo sito sono forniti solo a scopo informativo. Non dovresti fare affidamento sulle informazioni in sostituzione di consigli, assistenza o trattamenti medici professionali effettivi.

  • Mar 28, 2022
  • 36
  • 0