Scarico durante una gravidanza mancata nelle prime fasi (sanguinose) dopo la pulizia

Contenuto

  1. Cos'è una gravidanza congelata
  2. Cause della mancata gravidanza
  3. Classificazione e fasi di sviluppo della gravidanza mancata
  4. I primi sintomi di una gravidanza mancata
  5. Allocazioni durante una gravidanza congelata in momenti diversi
  6. In una fase iniziale
  7. Nel secondo e terzo trimestre
  8. Caratteristiche della dimissione durante una gravidanza congelata
  9. Come determinare una gravidanza congelata
  10. Trattamento
  11. Pulizia durante una gravidanza congelata
  12. Scarica dopo aver pulito una gravidanza mancata
  13. Perché si verifica il sanguinamento
  14. Pericolo di mancanza di secrezioni
  15. Scarica dopo la raschiatura
  16. Colore e odore
  17. Complicanze postoperatorie
  18. Quando vedere un dottore
  19. Prevenzione della mancata gravidanza
  20. Pianificazione familiare dopo una gravidanza mancata
  21. Cosa possiamo consigliare alle madri la cui gravidanza si è conclusa senza successo

La dimissione alterata durante la gravidanza dovrebbe allertare la futura mamma, poiché possono indicare non solo infezioni, ma anche la patologia dello sviluppo fetale. Ciò è particolarmente vero per il sangue e lo scarico marrone, che spesso segnalano una gravidanza mancata o un aborto spontaneo minacciato.

instagram viewer

Cos'è una gravidanza congelata

Una gravidanza mancata è chiamata morte fetale intrauterina, che si verifica nella stragrande maggioranza dei casi nelle prime fasi. Il concetto di "termine anticipato" include termini fino a 13 settimane ostetriche.

Nella maggior parte dei casi, il verdetto "gravidanza non in via di sviluppo" è emesso dagli ultrasuoni, quindi come si vede chiaramente che il feto non corrisponde all'età gestazionale, e inoltre non l'ha battito cardiaco. A volte si trova un uovo fetale vuoto.

Lo sbiadimento della gravidanza, lasciato incustodito e diagnosticato in ritardo, può avere conseguenze indesiderabili sotto forma di peritonite purulenta e intossicazione del corpo. Pertanto, se una donna incinta ha sintomi che non sono stati osservati durante il periodo dall'inizio della gravidanza, dovresti essere immediatamente visitata da uno specialista.
Fasi della gravidanza

Gravi complicazioni che si verificano se il feto morto è all'interno per più di 3-4 settimane possono portare alla morte del paziente, ad esempio:

  • avvelenamento del sangue;
  • infezione degli organi interni;
  • coagulazione intravascolare disseminata;
  • sanguinamento uterino.

Cause della mancata gravidanza

Attualmente esistono quattro categorie di cause:

  • malformazioni degli organi genitali;
  • le mutazioni cromosomiche e genetiche dell'embrione sono le principali cause di aborto spontaneo, vengono rilevate nell'80% dei casi di aborto spontaneo;
  • patologia dell'endometrio (membrana mucosa interna della cavità uterina), in cui non può garantire il normale corso della gravidanza;
  • cambiamenti nel sistema di coagulazione del sangue - trombofilia ereditaria e sindrome da anticorpi antifosfolipidi.

A volte grave stress o trauma meccanico sotto forma di colpo forte, o una caduta che colpisce la regione addominale o lombosacrale Dipartimento. Se durante il periodo di pianificazione e la fase iniziale della gravidanza è urgente l'assunzione di farmaci farmaci, è necessario prestare attenzione ad una serie di controindicazioni, tra le quali può essere presente anche la presenza di gravidanza. Alcuni farmaci possono accumularsi nel corpo e, come risultato di questo accumulo, possono comparire effetti collaterali sotto forma di una gravidanza mancata o di un aborto spontaneo precoce.

La durata della dimissione

Altre cause di mancata gravidanza e aborti precoci possono essere disturbi anatomici, infezioni, malattie endocrine, nonché fattori tossici, immunologici e di altro tipo.

L'identificazione della causa di una gravidanza mancata consente di escluderne il ripetersi. Se durante l'esame dei coniugi non è stato possibile stabilire la causa di questa patologia, solo nel 65% dei casi è consentita una gravidanza successiva di successo.

Classificazione e fasi di sviluppo della gravidanza mancata

Secondo l'ecografia della piccola pelvi - il metodo principale per diagnosticare una gravidanza mancata - ci sono due tipi di questa patologia:

  • anembryony - l'assenza di un embrione in un uovo fecondato.
  • la morte di un embrione o di un feto (aborto mancato) - un arresto nello sviluppo del feto durante la sua normale formazione iniziale.

Un embrione in un uovo fetale può essere assente in due casi: quando non si è formato inizialmente o ha smesso di svilupparsi alla quinta settimana di gravidanza o prima. Nei casi in cui, in base ai risultati dell'ecografia, non è possibile rilevare l'embrione nell'uovo fetale, oltre a una gravidanza mancata, vale anche la pena assumere un termine precoce per lo sviluppo della gravidanza.

L'assenza di un embrione nell'ovulo
Con la morte di un embrione all'inizio della gravidanza, secondo i risultati degli ultrasuoni, è possibile rilevare le sue parti distrutte o un coagulo. Quando il feto si congela nelle fasi successive, durante l'ecografia, l'embrione non può essere rilevato completamente, poiché la sua struttura è divisa.

Vale anche la pena notare che nella maggior parte dei casi, la minaccia di aborto o aborto spontaneo nelle prime fasi si verifica proprio dopo la morte dell'embrione.

I primi sintomi di una gravidanza mancata

Quali sono i primi sintomi di una gravidanza mancata? Se questo processo si è verificato durante il primo trimestre, la donna potrebbe non sentire nulla. Uno dei primi segni durante questo periodo potrebbe essere una discrepanza tra le dimensioni dell'utero e gli standard. Quindi, può essere sia notevolmente aumentato che ridotto. Solo un ginecologo può notarlo.

Inoltre, possono verificarsi nausea e sensibilità agli odori. Ma questo vale anche per la tossicosi. Un'altra cosa è se questi sintomi scompaiono improvvisamente. Molto probabilmente, in questo caso stiamo parlando di una gravidanza congelata.

Se il periodo è lungo, un fenomeno spiacevole è accompagnato dall'ingorgo delle ghiandole mammarie. C'è anche una grande quantità di scarico. Poi ci sono dolori crampi nell'addome inferiore. Poi c'è una scarica dal tratto genitale, che è simile alle mestruazioni.

Quando compaiono i primi sintomi, dovresti immediatamente chiedere aiuto al tuo medico. Poiché una gravidanza congelata non è affatto uno scherzo, deve essere rilevata immediatamente.

I seguenti sintomi suggeriscono che il bambino ha smesso di svilupparsi:

  • Sanguinamento o spotting (incluso spotting). Questo è il primo segnale che indica un possibile aborto spontaneo. Il feto morto (o embrione) alla fine inizia a separarsi dalle pareti dell'utero, il che è accompagnato dal rilascio di sangue e dal dolore lancinante.
  • Debolezza generale, vertigini, febbre.
  • Sentirsi meglio. Questo è un segno molto soggettivo, poiché nella maggior parte delle donne lo sbiadimento della gravidanza si verifica sullo sfondo tossicosi in corso (cioè, esternamente non si verificano cambiamenti e la donna è sicura di essere ferma incinta).
  • La scomparsa del gonfiore e del dolore delle ghiandole mammarie. Durante una gravidanza congelata, il progesterone, necessario per la conservazione e lo sviluppo del feto, inizia a essere prodotto in quantità minori, il che influisce sulla preparazione delle ghiandole mammarie per l'alimentazione futura. Il seno inizia a tornare alla sua dimensione precedente, i capezzoli e l'areola tornano morbidi, il caratteristico gonfiore e durezza scompaiono.

Allocazioni durante una gravidanza congelata in momenti diversi

Lo scarico durante una gravidanza congelata è un processo completamente normale. Più precisamente, su questa base, puoi determinare che qualcosa non va. Quali sono le consuete dimissioni precoci e tardive?

In una fase iniziale

Fondamentalmente, nel primo periodo di una gravidanza mancata si osserva una scarica rossastra, che sembra molto simile alle mestruazioni. Questo non dovrebbe accadere durante la gravidanza. Se esiste un tale fenomeno, molto probabilmente stiamo parlando di problemi seri. Inoltre, la scarica è spesso accompagnata da forti dolori crampiformi. A volte sono molto affilati e sono in grado di dare alla parte bassa della schiena.

Se noti tali segni, dovresti consultare un medico. La gravidanza congelata è una patologia grave. Se non lo diagnostichi in tempo, in futuro tutto questo può succedere di nuovo.

Se lo scarico non è rossastro, ma sbiadito, allora è abbastanza normale, specialmente nelle prime fasi della gravidanza. Inoltre, lo scarico rosso non sempre indica la presenza di una gravidanza mancata. In effetti, le ragioni possono essere molte. Ma è importante farsi consigliare da un medico.

Nel secondo e terzo trimestre

Con la morte del feto nel periodo intermedio della gravidanza e successivamente, le ghiandole mammarie si gonfiano, con una gravidanza congelata, viene rilasciato il colostro. I sintomi compaiono 2-6 settimane dopo la sua cessazione: le donne si lamentano di dolori alla trazione nell'addome inferiore, possono verificarsi sanguinamento dal tratto genitale e aborto spontaneo. Tali situazioni richiedono un trattamento ospedaliero per prevenire emorragie e complicanze purulente-settiche.

Caratteristiche della dimissione durante una gravidanza congelata

Lo scarico con sangue o colore marrone durante la gravidanza può segnalare la morte dell'embrione. Con una gravidanza congelata, la leucorrea patologica si distingue per una consistenza viscosa, piccoli volumi, un odore sgradevole ed è accompagnata da dolori lancinanti nell'addome inferiore.

Lo scarico può avvertire di un'infezione in via di sviluppo, di un'infiammazione e che il feto ha iniziato a decomporsi. Ai primi sintomi è urgente contattare un ginecologo che prescriverà la diagnostica necessaria.

Come determinare una gravidanza congelata

L'unico metodo affidabile per determinare una gravidanza mancata è un'ecografia dell'utero (vedi. ecografia in gravidanza). I test di gravidanza domiciliari possono rimanere positivi durante una gravidanza mancata, perché anche in assenza di un embrione vivo, le sue membrane continuano a produrre hCG. (cm. analisi HCG).

Trattamento

Se una donna con questa diagnosi non ha un aborto spontaneo, il feto morto deve essere rimosso chirurgicamente mediante aspirazione e/o raschiamento. Il rigetto naturale è più facile da tollerare, poiché in questo caso la cavità e la cervice non sono danneggiate. Ma se il feto morto viene ritardato, l'estrazione chirurgica è inevitabile, perché altrimenti l'infezione, diffuso dai tessuti necrotici dell'embrione, porterà all'infezione degli organi interni dell'intossicazione dell'intero corpo e sepsi.

Con un aborto spontaneo, la funzione fertile della donna viene ripristinata dopo tre mesi. L'impatto chirurgico sull'endometrio richiederà un recupero più lungo: il prossimo concepimento può essere pianificato non prima che tra tre mesi e sei mesi. In ogni caso, la possibilità del prossimo concepimento può essere discussa dopo l'instaurarsi del ciclo mestruale. Questo di solito richiede da due settimane a due mesi.

L'algoritmo di azione dei medici con conferma assoluta della morte fetale dipende dal periodo di gestazione. Se l'incidente si è verificato per un massimo di 8 settimane, al paziente, secondo le indicazioni, possono essere prescritti farmaci antagonisti del progesterone. Queste sostanze provocano aborto spontaneo. Il curettage chirurgico viene utilizzato secondo le indicazioni per periodi superiori a 7-8 settimane. Un evento molto comune in una gravidanza mancata è la presenza di infezione durante la semina di materiale da uno striscio vaginale. Dopo il parto o l'estrazione di un feto senza vita, al paziente viene prescritto un ciclo di antibiotici ad ampio spettro. Per il normale recupero e conservazione della funzione riproduttiva, i medici determinano la causa della patologia: viene eseguita l'istologia dei tessuti embrione, viene esaminato uno studio genetico dell'embrione e, se necessario, il cariotipo di entrambi i genitori, seguito da una consulenza genetica.

Il programma di esame è volto a rilevare le infezioni latenti, viene eseguita un'analisi del profilo ormonale e viene prestata particolare attenzione alla ghiandola tiroidea. Per escludere l'influenza del fattore genetico maschile, viene prescritto uno spermogramma. Tutte queste azioni sono necessarie per ridurre al minimo il ripetersi di una gravidanza non in via di sviluppo al successivo concepimento. L'incapacità di sopportare un bambino, se non è causata da stress o da una malattia infettiva acuta, indica un problema nel corpo. Pertanto, è necessario essere esaminati e curati, anche se la donna non progetta più un figlio.

Pulizia durante una gravidanza congelata

La pulizia della cavità uterina è un intervento chirurgico che viene eseguito in anestesia generale o locale. Prima dell'operazione si effettuano:

  • analisi per hCG, sifilide, epatite, HIV;
  • cardiogramma;
  • procedura ecografica;
  • esame di striscio generale;
  • coagulogramma.

La pulizia ginecologica è obbligatoria nelle prime fasi, se non c'è aborto spontaneo. Con aspirazione medica fallita. Per periodi superiori a 8 settimane, la procedura è necessaria anche con aborto spontaneo, poiché nell'utero possono rimanere frammenti feto, che porterà a processi infiammatori e avvelenamento del sangue, che è irto di complicazioni pericolose e fatale risultato.

L'aspirazione medica è il metodo di aborto più delicato, ma non il più efficace. Una donna, sotto la supervisione di un ginecologo, prende una pillola speciale che provoca contrazioni uterine, durante le quali il corpo espelle autonomamente un uovo fetale morto. Sfortunatamente, questo metodo non porta sempre all'effetto atteso.

Oltre ai farmaci, ci sono due tipi di pulizia, sottovuoto e chirurgica. Nel primo caso viene utilizzata una speciale attrezzatura per il vuoto, che separa delicatamente l'uovo fetale dalle pareti dell'utero. Questo metodo ha un minimo di effetti collaterali, un breve periodo di riabilitazione. L'aspirazione sottovuoto è meno traumatica e raramente porta a infertilità e complicazioni.

L'aborto chirurgico viene eseguito utilizzando una pinza e una curette che schiaccia l'embrione per rimuoverlo efficacemente dalla cavità uterina. Il feto è quasi raschiato, il che può influire negativamente sulle condizioni dell'utero.

Spesso, dopo un tale intervento, si sviluppano processi infiammatori e c'è un certo rischio di infertilità. Dopo il curettage, è necessario del tempo per il recupero, un trattamento aggiuntivo e visite regolari dal medico, che monitorerà le condizioni del paziente per un certo periodo.

Scarica dopo aver pulito una gravidanza mancata

Dopo la pulizia, una donna ha una scarica intensa. Durante questo periodo, è fortemente sconsigliato l'uso di tamponi, è meglio utilizzare prodotti per l'igiene standard progettati per le mestruazioni abbondanti.

Perché si verifica il sanguinamento

Perché, con una gravidanza congelata - dopo la pulizia - lo scarico inizia a uscire il primo giorno? Indipendentemente dal motivo per cui si ricorre alla procedura di raschiatura, di conseguenza, lo strato funzionale dell'endometrio viene rimosso artificialmente. Successivamente, la cavità uterina per un determinato periodo di tempo continua ad essere una specie di ferita sanguinante.

Perché si verifica il sanguinamento?

La condizione generale di una donna dopo questo tipo di intervento chirurgico ricorda più la condizione durante la prima mestruazione o subito dopo di loro, poiché le mestruazioni, infatti, sono uno stato naturale in cui i pezzi obsoleti vengono scartati endometrio.

Nonostante ciò, molte ragazze e donne si lamentano del fatto che dopo aver pulito iniziano a sentirsi molto peggio, da quando sono state pulite l'intervento durante i processi fisiologici nel corpo umano con una certa forza influisce sullo stato degli organi e sull'interno sistemi.

Pericolo di mancanza di secrezioni

In effetti, non ci si dovrebbe davvero spaventare quando, dopo aver raschiato, si è regolari sanguinamento e nel caso in cui, dopo questa procedura, non ci siano scariche dal pene. Un problema del genere richiede l'aiuto immediato di uno specialista.

Se, dopo l'operazione, la donna non inizia a sanguinare, nella maggior parte dei casi ciò lo indica si è formato un ematoma sulla cervice, che non consente a tutto il contenuto di fuoriuscire normalmente, il che è pericoloso Salute.

Scarica dopo la raschiatura

Dopo la pulizia durante una gravidanza congelata, una donna può sperimentare una scarica di questa natura:

  • lo scarico marrone indica che il sangue inizia a coagularsi e presto si fermeranno;
  • grave sanguinamento, accompagnato da dolore e febbre alta. Queste secrezioni hanno un odore sgradevole. Ciò indica che sono sorte complicazioni;
  • riflessi gialli. La presenza di tali secrezioni significa che un'infezione è entrata nel corpo e potrebbe essere necessario un trattamento antibiotico.

Normalmente, la secrezione mucosa bianca viene ripristinata quando la secrezione sanguinolenta termina e non ci sono complicazioni.

Colore e odore

L'ultima cosa da ricordare è che lo scarico di sangue non dovrebbe avere un odore sgradevole. Il loro colore dovrebbe essere uniforme, senza transizioni nette. Se emanano un odore sgradevole e innaturale o differiscono per un colore innaturale, allora è importante consultare immediatamente un medico per la diagnosi e l'identificazione di possibili infiammatori processi.

In presenza delle condizioni descritte, la dimissione non può essere attribuita alla normalità, necessitano di un monitoraggio obbligatorio da parte di un ginecologo e, se necessario, di un trattamento complesso.

Complicanze postoperatorie

Dopo la pulizia di rado, si verificano le seguenti complicazioni:

  • rottura della cervice. Spesso la causa di questa complicazione è lo smontaggio delle pinze per proiettili. Piccole lacrime guariscono da sole, quelle più grandi richiedono sutura.
  • perforazione dell'utero. Durante l'operazione, l'utero può essere trafitto dagli strumenti utilizzati nella "pulizia". Le grandi perforazioni richiedono la sutura;
  • ematometro. Lo spasmo della cervice porta all'accumulo di sangue all'interno dell'utero, a causa del quale esiste una minaccia di infezione;
  • infiammazione dell'utero. Le cause di questa complicanza includono la violazione dei requisiti antisettici e la mancanza di trattamento antibiotico. Un sintomo della comparsa dell'infiammazione dell'utero può essere una temperatura elevata;
  • danno allo strato germinale dell'endometrio. Questa complicanza è difficile da trattare. C'è una minaccia che l'endometrio potrebbe non riprendersi mai;
  • la formazione patologica, per la quale è stata prescritta la pulizia, non è stata completamente rimossa o non è stata rimossa affatto. Ciò significa che sarà necessaria una raschiatura ripetuta. A volte compaiono di nuovo neoplasie (ad esempio un polipo), quindi non è possibile evitare nemmeno una pulizia ripetuta.

Quando l'operazione viene eseguita correttamente e accuratamente da uno specialista esperto, queste complicazioni praticamente non si verificano.

Quando vedere un dottore

Le seguenti manifestazioni possono dire a una donna lo sviluppo di una condizione patologica:

  • spotting troppo lungo, che dura più di due settimane, può indicare un fallimento ormonale;
  • l'aspetto di un forte odore di pesce marcio e una colorazione marrone dello scarico (il colore della carne) può indicare un processo infettivo-infiammatorio degli organi genitali;
  • una brusca cessazione di qualsiasi secrezione vaginale può indicare la formazione di un grande coagulo di sangue che non può lasciare la cavità uterina da solo;
  • forte dolore nell'addome inferiore, debolezza generale e febbre consentono al medico di sospettare la rimozione incompleta dell'uovo fetale.

Tutti questi segni dovrebbero indurre una donna a consultare immediatamente un medico.

Prevenzione della mancata gravidanza

Per ridurre il rischio di perdere una gravidanza, è necessario:

  • vivere una vita sana;
  • prima di pianificare il concepimento, sottoporsi a un esame completo e, se si riscontrano patologie, eseguire la terapia prescritta dal medico;
  • essere esaminato con un partner per anomalie genetiche;
  • controlla i tuoi ormoni.

Durante il trasporto di un bambino, è importante visitare regolarmente un medico, seguire tutte le sue istruzioni, rinunciare alle cattive abitudini, eliminare lo stress, la tensione nervosa.

Pianificazione familiare dopo una gravidanza mancata

Tutte le donne e i loro partner vivono la perdita anche di un bambino non ancora nato come una grande tragedia. Non sarai in grado di dimenticartene rapidamente, ma è meglio rimettersi in sesto e pensare a una futura gravidanza. Concentrarsi sull'attività successiva ti aiuta a superare la perdita.

È molto importante quando si pianifica la prossima gravidanza dopo una morta, per preparare il corpo. È necessario attendere il ripristino del ciclo mestruale, nonché la completa rigenerazione dell'endometrio danneggiato durante il curettage chirurgico (se presente). Le mestruazioni in assenza di complicazioni vengono ripristinate fino a sei settimane. Ma se una coppia sposata fa sesso, il concepimento non è escluso durante questo periodo. L'inizio della gravidanza prima dei tre mesi è indesiderabile, quindi una donna dovrebbe essere protetta fino al momento in cui il suo corpo è pronto per il concepimento.

Il momento giusto per una nuova gravidanza dopo una congelata dipende dallo stato di salute della donna, nonché dal metodo di uscita del feto deceduto. Se è stato un aborto spontaneo, puoi concepire un bambino dopo tre mesi. L'estrazione chirurgica richiede sei mesi di riabilitazione, quindi, senza ritardi a lungo, devi provare a rimanere incinta.

Cosa possiamo consigliare alle madri la cui gravidanza si è conclusa senza successo

Quello che ti è successo non è raro. La ricerca moderna dimostra che ogni quinta gravidanza viene interrotta spontaneamente. È solo che alcuni aborti spontanei accadono così presto che le donne non sanno nemmeno di essere incinte, considerando quello che sta succedendo per essere un fallimento del ciclo mestruale.

Ricorda: non sei responsabile di quello che è successo, proprio come il padre del bambino e i medici. Le possibilità che questo bambino sopravvivesse non erano migliori che se la gravidanza non si fosse verificata affatto.

Quello che ti è successo è una tragedia. Non aver paura di discuterne con tuo marito, i tuoi genitori, la tua ragazza. Non rinchiuderti! Sentiti libero di contattare uno psicologo.

La gravidanza congelata nella stragrande maggioranza dei casi è un incidente. Niente ti impedirà di rimanere incinta e di avere un bambino sano. Le possibilità che un'altra gravidanza venga interrotta sono esattamente le stesse di quelle della tua amica che non ha ancora figli. O come un amico che ha già cinque figli. In altre parole, le statistiche sfavorevoli non si accumulano, ogni volta tutto riparte da zero.

E lascia che una felice storia di maternità appaia su questa tabula rasa!

Fonti

  • https://ProBolezny.ru/zamershaya-beremennost/
  • https://ilive.com.ua/family/priznaki-zamershey-beremennosti_113105i15859.html
  • https://doctor-moskva.ru/napravleniya/beremennost/zamershaya-beremennost/
  • https://detdom-vidnoe.ru/for_parents/3781.php
  • https://KRMed.ru/articles/zamershaya_beremennost.html
  • https://FB.ru/article/454004/skolko-mogut-byit-vyideleniya-posle-chistki-zamershey-beremennosti-osobennosti-protseduryi-posledstviya-sroki-vosstanovleniya
  • https://www.probirka.org/biblio/polezno/7181-viskablivanie-i-vozmozhnie-oslozhneniya-posle-protseduri
  • Apr 25, 2022
  • 80
  • 0