Nutrizione durante la gravidanza

La corretta alimentazione di alta qualità è una delle condizioni più importanti per una gravidanza di successo e la nascita di un bambino forte e sano. Dopo tutto, i nutrienti utili, ottenuti con il cibo, dovrebbero essere persi non solo dalla futura mamma, ma anche dal bambino. Allo stesso tempo, tutte le sostanze nocive che entrano nel corpo di una donna incinta con il cibo( e non solo con il cibo) influenzano il feto molto più di un adulto. E se si verifica un'intossicazione alimentare - le conseguenze possono essere molto tristi. ..

Quindi - la prima regola della nutrizione delle donne in gravidanza. Dovremmo mangiare solo cibo appena preparato, usare i prodotti più freschi e di qualità per cucinare. Escludere dalla dieta di carne affumicata, cibo in scatola, condimenti piccanti: senape, rafano, aceto. .. È preferibile mangiare prodotti biologici fatti senza l'uso di additivi chimici - conservanti, coloranti, stabilizzanti e simili.È chiaro che ai nostri giorni questo consiglio è difficile da soddisfare. .. ma è necessario lottare per questo.

instagram viewer

La corretta modalità di alimentazione durante la gravidanza

Una donna incinta ha bisogno di apportare cambiamenti nella dieta. Aumentando, l'utero inizia a spremere gli organi interni, compresi lo stomaco e l'intestino, così la futura mamma dovrebbe mangiare spesso e gradualmente. Passa dai soliti tre pasti al giorno per 4-5 volte nella prima metà della gravidanza e 5-6-7 volte al giorno nella seconda.

Si raccomanda di distribuire i prodotti tra i pasti in modo che al mattino, a colazione e a pranzo, usino principalmente carne, pesce e cereali, e la sera - prodotti caseari e vegetali. L'ultimo pasto dovrebbe essere di almeno due ore prima di andare a dormire.

Rispetto ad una dieta normale, il cibo di una donna incinta dovrebbe contenere significativamente più proteine, vitamine e oligoelementi.

Proteine ​​e altri nutrienti

Proteine ​​ è il "materiale da costruzione" di base necessario al feto. Non è un caso, anche durante la quaresima, la chiesa fa un'eccezione per le donne incinte e permette loro di consumare carne, latte, uova e altri prodotti animali. E anche se sei un vegetariano convinto - è meglio rinunciare a questi principi durante la gravidanza.

Le proteine ​​devono essere consumate almeno 100 grammi al giorno nella prima metà della gravidanza e a meno di 120 grammi nel secondo. Almeno la metà di loro deve essere proteine ​​animali. La dieta quotidiana della futura madre dovrebbe includere almeno 100-150 grammi di carne a basso contenuto di grassi( compreso il pollame) o pesce, oltre a latte e / o prodotti a base di latte acido - almeno mezzo litro, formaggio, ricotta, almeno un uovo. Tutti questi prodotti contengono proteine ​​facilmente digeribili, aminoacidi essenziali e in proporzioni ottimali.

Il consumo di grassi dovrebbe essere di circa 80 grammi al giorno, compresi i vegetali - 15-30 grammi. Da vegetali raccomandiamo il girasole, l'oliva, l'olio di mais, dagli animali - il burro cremoso e fuso del più alto grado. Un combi e altri grassi solidi( specialmente idrogenati), margarina, strutto, vari tipi di sostituti del burro( i cosiddetti oli leggeri o ultra-leggeri) dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Carboidrato si consiglia di consumare in media 350 grammi al giorno nella prima metà della gravidanza e 400 - nel secondo. Dopo il rilascio del congedo di maternità, il consumo di carboidrati, così come il contenuto calorico totale della dieta, dovrebbe essere alquanto ridotto, poiché in questo momento l'attività fisica e, di conseguenza, il dispendio energetico dell'organismo sono significativamente ridotti.

Nei carboidrati consumati la parte principale dovrebbe essere carboidrati "buoni".Si trovano in alimenti ricchi di fibre vegetali, come il pane nero di farina integrale, cereali, verdure, frutta, bacche. E il consumo di carboidrati "cattivi" - zucchero e dolci, pane bianco e panini, pasta e prodotti dolciari - deve essere severamente limitato, specialmente nella seconda parte della gravidanza.

I fluidi di per una donna incinta richiedono da 2 a 2 litri e mezzo al giorno. Circa la metà di questa quantità è contenuta nei prodotti consumati. Di conseguenza, liquido libero, compresi i primi piatti, è necessario bere 1-1,2 litri. Con una tendenza all'edema nelle ultime settimane di gravidanza, l'uso del fluido libero dovrebbe essere limitato a 700-800 millilitri( 3-4 bicchieri).Dalle bevande è meglio preferire succhi, composte, kissels, latte, acqua minerale da tavola. Puoi usare il tè leggero;il caffè è accettabile in piccole quantità( 1 caffè, cioè piccolo, una tazza al giorno) e anche non forte. E qualsiasi cosa farcita con la chimica della soda dalle bottiglie è meglio escluderla in generale. E, naturalmente, durante l'intera gravidanza, è assolutamente inaccettabile bere alcolici, anche deboli - birra e vini leggeri. Vitamine e minerali

vitamine forniscono il normale corso di processi biochimici e fisiologici del corpo. Una donna incinta è particolarmente importante per ricevere in quantità sufficiente le seguenti vitamine:

Vitamina E è vitale per una futura mamma. Il normale funzionamento del sistema riproduttivo, lo sviluppo intrauterino del feto, dipende in gran parte da questo. Il fabbisogno giornaliero di vitamina E è di 15-20 mg. Le principali fonti di vitamina E - olio vegetale non raffinato, fegato, uova, cereali, legumi, noci. Vitamina E - liposolubile, quindi per la sua completa assimilazione da parte del corpo, prodotti che lo contengono, è meglio mangiare con panna acida o olio vegetale.

Vitamina C( acido ascorbico) migliora e stimola il sistema immunitario, attiva le funzioni protettive dell'organismo. Il fabbisogno giornaliero è 100-200 mg. Il più ricco di bacche di rosa canina vitamina C, agrumi, ribes, kiwi, olivello spinoso, peperoni dolci, cipolle verdi.

vitamine del gruppo B rafforzano le fibre muscolari sono necessari per il normale funzionamento dei, digestivo, sistema cardiovascolare nervoso. Molte vitamine del gruppo B si trovano nel cibo secco e nel lievito di birra, riso crudo, farina, piselli. Da prodotti animali, il suo contenuto è alto nel fegato, nei reni e nel cuore.

Vitamina A è essenziale per il normale sviluppo della placenta, proteggendo le cellule dagli effetti dei prodotti tossici e delle emissioni nocive.È molto importante per la visione. Il fabbisogno giornaliero è di 2,5 mg. La vitamina A è sintetizzata nel corpo da beta-carotene, che in gran numero contenuto in frutta e verdura di colore giallo, arancio e rosso colori( albicocche, pesche, pomodori, zucca, melone, e la maggior parte di tutti - nella carota comune), prezzemolo, cavolo,soprattutto il colore e Bruxelles.

La vitamina D è importante per la corretta formazione delle ossa, lo scheletro di un bambino. La sua mancanza può anche portare allo sviluppo di anemia in una donna.

L'acido folico è necessario per il normale sviluppo del sistema nervoso fetale. La fonte di acido folico è il verde( cipolle verdi, prezzemolo, foglie di lattuga).

Sostanze minerali e microelementi sono anche necessari per il normale sviluppo fetale. Il più importante di essi può essere chiamato calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio, ferro.

calcio, fosforo e magnesio - "materiali da costruzione" di base per il sistema muscolo-scheletrico( ossa e la cartilagine) del bambino. Se una carenza di calcio durante la gravidanza, il feto "prendere" dalle ossa, e la madre di denti, che può risultare in ammorbidimento delle ossa nelle donne, la loro maggiore fragilità e deformità, così come la carie.

I principali "fornitori" di calcio - latte e prodotti caseari, formaggi, noci, verdure verdi. Una grande quantità di fosforo si trova in pesci, carne, uova, grano crudo, magnesio - in cocomeri, cereali, noci, verdure.

Il potassio e il sodio svolgono un ruolo importante nella regolazione dell'equilibrio idrico-salino del corpo. Una grande quantità di potassio si trova nel costume, spinaci, piselli, noci e funghi. E la principale fonte di sodio è il cloruro di sodio.

carenza di ferro provoca una brusca diminuzione di emoglobina nel sangue, che a sua volta conduce a scarso apporto di ossigeno di tessuti e organi come una donna molto incinta e il bambino, e può persino portare allo sviluppo di ipossia fetale. Il fabbisogno giornaliero di ferro è di 15-20 mg. Le sue buone fonti sono tuorlo d'uovo, fegato, erbe e frutta,

Il bisogno di vitamine e oligoelementi durante la gravidanza è così grande che anche con la nutrizione più equilibrata e razionale in una donna incinta, c'è spesso una carenza di queste sostanze. Pertanto, durante la gravidanza, i medici raccomandano di assumere complessi preparati multivitaminici, che sono ora sviluppati e generati in quantità enormi.

Diete terapeutiche
  • Mar 16, 2018
  • 45
  • 422